La torsione dello stomaco, o sindrome della dilatazione-torsione gastrica (o GDV, acronimo dei termini inglesi Gastric Dilatation Volvulus), è da considerarsi un evento patologico di estrema gravità; consiste in un aumento significativo del volume dello stomaco in seguito all'impossibilità di eliminare gas e materiale gastrico dal lume dello stesso e colpisce cani di taglia medio-grande.

Ne risulta un fenomeno di meteorismo acuto dello stomaco, raramente reversibile, a cui seguono fenomeni di disturbo circolatorio locale e sistemico con compromissione dell’intero sistema cardiovascolare e linfatico. Altri sintomi che compaiono sono una dispnea medio – grave, atteggiamenti antalgici dell’animale e, spesso, a causa della rotazione dello stomaco e della connessione vascolare e legamentosa, una torsione parziale o completa del peduncolo vascolare gastro-splenico con un aumento del volume della milza (infarcimento emorragico) e gravi disturbi del circolo dell’organo. E' tuttora in discussione la cronologia patogenetica della malattia, in altre parole, se in primis vi è un aumento dell’organo ed in seguito una rotazione, o viceversa.

I sintomi visibili dai proprietari sono

  • abbattimento marcato del sensorio dell’animale
  • difficoltà respiratoria
  • continui atti di deglutizione
  • tentativi di vomito senza emissione di materiale
  • dolore alla palpazione dell’addome
  • una visibile dilatazione della “pancia”

Tali sintomi sono visibili solitamente entro breve tempo dopo il pasto (da circa trenta minuti fino a 3-5 ore dall’ingestione) ma, per conformazioni particolari del torace (torace stretto e profondo) la dilatazione addominale può essere visibile solo dopo ore (7 -12 ore).

Che cosa fare

I pazienti affetti da torsione dello stomaco vanno portati subito presso l'Ospedale Veterinario per le cure necessarie.
Si prevedono prima di tutto la stabilizzazione del paziente e, in seguito, un sondaggio gastrico, un lavaggio endo-luminale, il controllo di eventuali fenomeni di disturbo di circolo a carico di visceri addominali (soprattutto la milza) e la valutazione per la necessità di un intervento chirurgico per detorsione dell’organo e la pessi dello stomaco (fissazione alla parte addominale) utile ad evitare recidive.

Il periodo postoperatorio potrebbe variare, a seconda del danno subito dallo stomaco, da 5-6 giorni fino a 15 giorni in casi severi. Per I primi 3-4 giorni, in cui, a volte, il paziente non può nutrirsi spontaneamente, è consigliabile il ricovero.

Esisto alcuni accorgimenti che posso essere utili per la prevenzione della GDV ( Gastric Dilatation Volvulus o Torsione dello Stomaco):

  • somministrare piccoli pasti frazionati più volte al giorno
  • non somministrare acqua in grandi quantità 
  • evitare l'attività fisica prima e dopi i pasti 

 

 

Accesso Riservato

I cookies servono a migliorare i servizi e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies del sito. Privacy Policy | Come Utilizziamo i Cookies